Schio, 20enne denuncia: “Il prete mi ha stuprato”

Un giovane ha accusato un prete della parrocchia di Santa Croce di averlo violentato. Il rapporto era iniziato come collaborazione lavorativa e poi degenerato con avances sempre più spinte

di redazione 17/01/2012
La chiesa di Santa Croce a Schio

Gli aveva dato qualche piccolo lavoretto da fare, poi i rapporti di erano fatti sempre più confidenziali, sino al dramma dello stupro. Un giovane di 20 anni ha accusato un prete, che fino a pochi giorni fa officiava alla chiesa di Santa Croce di Schio, di averlo violentato in parrocchia.

Annuncio promozionale
Hai una attività commerciale? Inserisci GRATIS la scheda su VicenzaToday!

Il rapporto fra i due era iniziato qualche tempo fa, quando il parroco aveva accettato di aiutare economicamente il giovane in cambio di qualche lavoro di manutenzione all’edificio. Poi, sempre sotto comenso, il ragazzo si era fatto fare un massaggio, poi via via toccare sempre più intimamente. Un giorno, improvvisamente, l’assalto e la violenza sessuale. In seguito alla denuncia, il religioso è stato allontanato su decisione della curia. Sul caso sta indagando il pm Antonella Toniolo.

Potrebbe interessarti: www.vicenzatoday.it/cronaca/prete-stupro-schio.html
Seguici su Facebook: www.facebook.com/pages/VicenzaToday/212021655498004

www.vicenzatoday.it/cronaca/prete-stupro-schio.html

Ventenne denuncia: “Violentato da un sacerdote”

SANTA CROCE A SCHIO (VICENZA) – Prima le mance, poi i massaggi sempre piu’ espliciti e infine la violenza sessuale. E’ quanto ha raccontato ai Carabinieri un ragazzo di 20 anni puntando il dito contro un religioso che fino a pochi giorni fa svolgeva la sua funzione ecclesiastica nella parrocchia di Santa Croce a Schio (Vicenza).

La vittima della presunta violenza sessuale ha riferito ai militari di aver accettato di svolgere piccoli lavori per la parrocchia, alla ricerca di qualche soldo in un periodo di disoccupazione. In questo modo sarebbe entrato in confidenza con il religioso che, di tanto in tanto, avrebbe aggiunto qualche decina di euro al compenso pattuito. In seguito il prete avrebbe trovato un pretesto per eseguire un massaggio al giovane.

La situazione sarebbe in breve degenerata, con ripetuti toccamenti al termine dei quali il sacerdote avrebbe sempre aggiunto soldi ai compensi pattuiti. Improvviso, un pomeriggio, sarebbe arrivato l’assalto vero e proprio.

Ora la vicenda e’ passata attraverso un primo interrogatorio del sacerdote, ascoltato in curia alla presenza di un legale dal pm berico Antonella Toniolo. In seguito alla denuncia le autorita’ religiose hanno deciso il suo allontanamento dalla parrocchia.
17 gennaio 2012 | 19:25

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-ital…erdote-1084550/

Advertisements