Già nel 2008 c’erano stati problemi per don Dalu ad Arzachena

Diocesi di Tempio – Ampurias
Per una corretta interpretazione dei fatti, si ritiena necessaria una doverosa precisazione circa la natura del servizio pastorale prestato da don Eros Dalu presso la parrocchia di Arzachena. Ciò per rettificare delle inesattezze apparse su alcuni mezzi d’informazione. Don Eros è impeganto attualmente nel biennio di specializzazione in teologia fondamentale a Roma. Questo è il suo impegno prioritario. Terminato l’anno scolastico, il primo del biennio, il vescovo senza emettere alcun atto di nomina formale, a chiesto a don Eros, di rendersi disponibile per dare una mano al parroco don Francesco Cossu nel periodo estivo. Approssimandosi la fine dell’estate, interpellato dal vescovo, per un’eventuale prosecuzione del servizio nel corso dell’anno, magari facendo la spola settimanale, tra Roma e Arzachena, per i giorni di lezione, don Eros ha giustamente rappresentato l’eccessiva fatica che ciò avrebbe comportato. Si è quindi giunti all’accordo che don Eros avrebbe cocluso il secondo anno del biennio accademico, prima di ricevere l’attribuzione di una sede. Non si tratta, quindi, né di trasferimento, né di rimozione forzata.

http://www.parrocchiadiarzachena.it/documenti/200811.pdf


Su Sardegna 24 del 7 gennaio 2012 si può leggere delle “accuse infamanti” messe in giro dalle male lingue del paese e si ricorda l’episodio di don DALu del 2008, quando era ancora seminarista.

Advertisements