PEDOFILIA: DURE ACCUSE DEL PREMIER IRLANDESE AL VATICANO

(ASCA-AFP) – Dublino, 20 lug – Il pimo ministro irlandese Enda Kenny ha accusato il Vaticano di ”disfunzione, disconnessione e elitarismo” per non aver affrontato a dovere lo scandalo degli abusi sessuali commessi dai preti pedofili. Le critiche sono state formulate nel corso di un dibattito parlamentare sul rapporto uscito la scorsa settimana che ha accusato la Chiesa Cattolica romana di aver reagito in modo inappropriato davanti alle accuse di abusi nei confronti di 19 esponenti religiosi nella diocesi di Cloyne, nel sud dell’Irlanda.

Davanti al Dail, camera bassa del Parlamento irlandese, Kenny ha detto che il rapporto ”ha evidenziato il tentativo della Santa Sede di bloccare un’inchiesta in uno Stato sovrano, democratico e repubblica non piu’ di tre anni fa,non trent’anni fa”.

Secondo il premier, ”il Cloyne fa emergere la disfunzione, la disconnessione e l’elitarismo che dominano la cultura del Vaticano. Lo stupro e la tortura di bambini sono stati minimizzati per sostenere, invece, il primato delle istituzioni, il suo potere e la sua reputazione”.

http://it.notizie.yahoo.com/pedofilia-dure…-155500865.html

Advertisements