Benevento, prete molestò due ragazzi il pm chiede condanna di sette anni

BENEVENTO – Il pubblico ministero Capitanio ha chiesto una condanna a sette anni per un sacerdote per oltre quindici anni parroco a San Nicola Manfredi. L’imputazione è di molestie sessuali nei confronti di due ragazzi di 13 e 14 anni . Il sacerdote Jesus Vasquez di 55 anni di nazionalità peruviana, e dell’ordine dei domenicani era stato rinviato a giudizio dal Gip Flavio Cusani. Il processo si sta svolgendo davanti al collegio presieduto da Fallarino, nell’udienza di ieri ha visto anche l’intervento di Sergio Rando che come legale di parte civile assiste le famiglie dei bambini molestati.

La prossima udienza è stata fissata per l’otto giugno. Dovrà parlare un altro difensore di parte civile Angelo Leone e il difensore dell’imputato Umberto Del Basso De Caro. Nel 2009 ci sono state le denunce dei genitori dei due bambini che sono residenti a S. Nicola Manfredi, e che frequentavano la parrocchia. Sono pertanto scattate le indagini della speciale sezione della Squadra Mobile che segue i reati compiuti ai danni dei minori. Sono stati ascoltati non solo i bambini, ma anche altre persone. Sono state raccolte testimonianze da parte di ragazzi fatti oggetto di attenzioni sessuali da parte del sacerdote. Alla fine ne è scaturita una informativa alla Procura della Repubblica che a conclusione delle indagini ha chiesto il rinvio a giudizio del sacerdote. Al momento della presentazione delle denunce la stessa Curia arcivescovile ha sollevato il sacerdote dall’incarico a San Nicola Manfredi, sostituendolo con altro parroco proveniente da Pannarano. Il sacerdote imputato è stato anche sostituito nella sua attività di docente di religione che svolgeva presso una scuola media della città e ha lasciato il Sannio per altra località.
Giovedì 26 Maggio 2011 – 10:37 Ultimo aggiornamento: 10:38

www.ilmattino.it/articolo.php?id=150602&sez=CAMPANIA

Accusato di abusi su minori, il pm chiede 7 anni per un sacerdote

BENEVENTO – Sette anni. E’ la condanna chiesta dal pm Marilia Capitanio per l’ ex parroco di San Nicola Manfredi, imputato di abusi che avrebbe commesso su due minori. La richiesta del rappresentante della pubblica accusa è arrivata nel corso dell’udienza di ieri pomeriggio del processo, scandita anche dall’intervento dell’avvocato Sergio Rando, legale di una delle parti civili, che si è espresso per la dichiarazione di responsabilità del sacerdote.
Il prossimo appuntamento in aula è in programma l’otto giugno: spazio all’avvocato Angelo Leone, legale di un’altra parte civile, e all’arringa dell’avvocato Umberto De Basso De Caro, difensore dell’imputato. A seguire, la sentenza del Tribunale.
Al centro di un’indagine avviata dalla Squadra mobile dopo le querele presentate dai genitori dei ragazzi, la vicenda fa riferimento a due distinti episodi che si sarebbero verificati nel settembre 2008 e nell’aprile 2009. Quando il prete, che ha sempre sostenuto la sua estraneità ad ogni contestazione, avrebbe costretto un 13enne ed un 14enne a subire atti sessuali.

http://www.ilsannioquotidiano.it/primo-pia…-sacerdote.html

Advertisements