PEDOFILIA: PROCURA FIRENZE, ROGATORIA DA VATICANO SU ATTI DON CANTINI

04-05-2011
(ASCA) – Firenze, 4 mag – Nel corso delle indagini su don Lelio Cantini, il sacerdote fiorentino sotto inchiesta per presunte molestie e abusi su minori, ”e’ pervenuta alla Procura di Firenze richiesta di rogatoria da parte del Promotore di Giustizia presso il Tribunale della Congregazione per la Dottrina della Fede del Vaticano volta ad ottenere copia degli atti relativi agli accertamenti svolti da questa Procura”.

Lo afferma il procuratore capo di Firenze Giuseppe Quattrocchi, in una nota diffusa oggi dopo articoli di stampa relativi all’inchiesta su don Cantini, archiviata per prescrizione.

La richiesta del Vaticano ”e’ stata doverosamente accolta da questa Procura”, precisa il procuratore capo.

”La richiesta di archiviazione – afferma ancora Quattrocchi – e’ stata formulata da questo ufficio al GIP, ai sensi dell’art. 408 C.P.P., con la dovuta elencazione dei singoli elementi di prova acquisiti nel corso delle indagini in merito alla sussistenza dei fatti addebitati all’indagato ed alle condotte di terze persone unitamente ai motivi per cui non e’ stato possibile esercitare l’azione penale, o per estinzione del reato per prescrizione (fatti addebitati al Cantini), o per mancanza di querela (fatti relativi alle asserite minacce ricevute da alcune parti offese ed agli abusi sessuali patiti da persona compiutamente identificata)”.

afe/mau/ss

http://www.asca.it/regioni-PEDOFILIA__PROC…I-603604–.html

Advertisements