Scandalo-pedofilia, ad aprile è boom di “sbattezzi”

Circa 5.500 persone hanno scaricato ad aprile il modulo per chiedere di “sbattezzarsi” (foto): lo rivela il sito dell’Unione Atei e Agnostici Razionalisti

Lo scandalo dei preti pedofili sta convincendo sempre più persone ad abbandonare la Chiesa cattolica. E molti di loro non si accontentano di non andare più a Messa o in chiesa, ma chiedono di “sbattezzarsi”: ad aprile 5.500 persone hanno scaricato il modulo per la richiesta dal sito dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar).
Finora i picchi si erano verificati solo in occasione delle giornate dello sbattezzo – spiega Raffaele Carcano, segretario nazionale della Uaar – e viene da chiedersi perché, ad aprile 2010, tanti italiani abbiano deciso di informarsi a proposito”. E il boom non riguarda solo i download. “Abbiamo ricevuto”, spiega Carcano, “anche telefonate ed e-mail, soprattutto da parte di cittadini che continuano a dichiararsi credenti, ma sono delusi dalla Chiesa. Ci sembra abbastanza probabile che tutto questo sia conseguenza dello scandalo pedofilia, che proprio in aprile ha conosciuto il suo periodo più caldo: e questo spiegherebbe perché il fenomeno non è solo italiano ed è anzi particolarmente visibile in Germania”.

Il numero di download potrebbe però sottostimare il fenomeno dello sbattezzo, sia perché molti si allontanano dalla Chiesa senza sentire la necessità di sbattezzarsi, sia perché “chi scarica il modulo può anche fotocopiarlo e distribuirlo ad amici e familiari. Per questo non è possibile dare dati esatti sugli sbattezzati, ma solo usare il numero di download come parametro dell’interesse intorno alla cosa”.

http://city.corriere.it/2010/05/13/milano/documenti/scandalo-pedofilia-ad-aprile-boom-sbattezzi-20770629852.shtml

Advertisements