Pedofilia. Cancellato contributo di 110.000 € all’associazione di don Di Noto.

Il prete che lotta contro la pedofilia però è sempre pronto a difendere la propria casta dalle accuse di pedofilia.

Ora scopriamo che riceve bei soldini pubblici per cercare nel web immagini pedopornografiche.

http://www.asca.it/news-PEDOFILIA__SICILIA…13927-ATT-.html

04-05-10
PEDOFILIA: SICILIA ABOLISCE CONTRIBUTO A ONLUS METER

(ASCA) – Palermo, 4 mag – La Regione Siciliana ha cancellato dalla sua Finanziaria il contributo di 110.000 euro annuali a consuntivo che ha sempre fornito a Meter, l’Onlus fondata da don Fortunato Di Noto e da 20 anni attiva nella lotta alla pedofilia e la pedopornografia online.

”Il nostro e’ un bilancio di rendicontazione – afferma Don Fortunato – che fa invidia alle migliori societa’, la trasparenza e la legalita’ delle spese effettuate con parsimonia ed onore fanno la differenza per l’infanzia, ma e’ questo che alla Regione non piace.

Hanno dato fior di centinaia di migliaia di euro ad altre realta’ associative e vorremo sapere con quale criterio. E’ una vergogna!”.

Siamo sicuri che, se i politici vedessero o conoscessero o meglio ancora ”lavorassero” in questo settore – prosegue Don Fortunato – per contrastare il fenomeno dell’abuso sui bambini gli verrebbe da vomitare, il fatto e’ che non sanno di cosa si tratta, gli sembra che il nostro lavoro sia solo monitoraggio o statistiche, il nostro lavoro e’ concretamente aiutare le vittime 824 bambini aiutati e non spartire denaro per nulla, ma a quanto pare non e’ un settore di loro interesse, e’ di poco conto che deve essere soppresso, non vi sono vittime che interessano, non sono di loro interesse appartengono ad altre famiglie, questa attivita’ non e’ redditizia, non da’ posti di lavoro”.

res/sam/alf

Advertisements