Pedofilia/ Vescovo Teramo: Piena fiducia in toghe, prete sospeso

Mons. Seccia: Viva partecipazione a disagio e dolore famiglia
Roma, 13 apr. (Apcom) – Il vescovo della diocesi di Teramo-Atri, mons. Michele Seccia, in riferimento alla vicenda giudiziaria che vede coinvolto il sacerdote arrestato con l’accusa di pedofilia, A. D., comunica di aver provveduto immediatamente alla sua “sospensione dall’esercizio ministeriale” (Canone 1395) non appena è venuto a conoscenza del fatto (fine Dicembre 2009). Nello stesso tempo, precisa una nota, la Curia vescovile si è messa a disposizione dell’autorità giudiziaria per facilitare le indagini sul caso. La Curia Vescovile precisa che il sacerdote ha prestato servizio in diocesi a seguito di una convenzione tra la diocesi di origine e questa teramana. Fa presente, inoltre, che il suo ritorno temporaneo nel paese di origine (India), avvenuto agli inizi del corrente anno, è stato originato da esigenze di ordine famigliare (grave forma leucemica della madre). Il Vescovo, nel confermare la collaborazione con l’autorità giudiziaria, esprime il proprio “sgomento” per la triste vicenda, la piena fiducia nel corso della giustizia e, nello stesso tempo, manifesta sentimenti di viva partecipazione al disagio e dolore della famiglia.

http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?art_id=909956

Advertisements