La Santa Sede: «Il Papa vedrà vittime degli abusi sessuali lontano dai media»

LO SCANDALO PEDOFILIA
La Santa Sede: «Il Papa vedrà vittime degli abusi sessuali lontano dai media»
Lombardi: «Primi incontri a Malta? Possibile». Scritte oscene contro Ratzinger nella sua casa natale
LO SCANDALO PEDOFILIA

La Santa Sede: «Il Papa vedrà vittime degli abusi sessuali lontano dai media»

Lombardi: «Primi incontri a Malta? Possibile». Scritte oscene contro Ratzinger nella sua casa natale

CITTÀ DEL VATICANO -Il Papa potrebbe incontrare alcune delle vittime di preti pedofili nel corso della sua visita a Malta il prossimo fine settimana. Lo ha affermato il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, che, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha tuttavia precisato di non poter annunciare comunque un eventuale incontro, che verrà deciso solo dal Papa. «Non ho da fare annunci né posso escludere questa ipotesi», ha risposto il gesuita ad un briefing in sala stampa vaticana. Ratzinger sarebbe dunque disposto ad incontrare le vittime di abusi sessuali da parte di religiosi, ma «in un clima di raccoglimento e riflessione, non sotto una pressione di carattere mediatico», ha precisato Lombardi.

SCRITTE OSCENE – In attesa di avere conferma dei possibili incontri tra Ratzinger e alcune vittime dei preti pedofili, la Chiesa è chiamata a confrontarsi con gli scandali che negli ultimi mesi l’hanno chiamata più volte in causa. Scritte oscene a sfondo sessuale, «così offensive da non poter essere riportate», sono state trovate sui muri della casa natale del Pontefice nella cittadina bavarese di Marktl am Inn (Sud). Lo scrive il giornale locale Augsburger Allgemeine. Il riferimento, ha spiegato un portavoce della polizia dell’Alta Baviera, è allo scandalo pedofilia che sta scuotendo la Chiesa cattolica. Le scritte, lasciate presumibilmente la notte scorsa con una bomboletta spray, sono state scoperte, secondo la polizia, da un passante alle sei di martedì mattina. L’atto di vandalismo precede di soli tre giorni l’83/mo compleanno di Papa Ratzinger, che è nato a Marktl am Inn il 16 aprile del 1927.

A MALTA – Quanto al programma della visita a Malta, padre Lombardi ha spiegato che «il Papa ha detto che è disponibile ad incontri. Anche in passato ne ha fatti, ma sempre in un clima che era chiaramente e intenzionalmente di raccoglimento e discrezione, non sotto una pressione di carattere mediatico, in modo da avere possibilità di ascolto e comunicazione personale. Questi i criteri che si sono seguiti. Il tempo a Malta è molto breve, il programma intenso. Non è mio compito – ha aggiunto il portavoce vaticano – anticipare o annunciare incontri. Anche le altre volte, ad ogni modo, quando c’è stato un incontro ho informato la stampa, sia a Washington che a Sidney, a incontro avvenuto. Se non ci sarà un incontro – ha concluso Lombardi – vuol dire che l’intenzione del Papa di avere incontri troverà altri modi di esprimersi, e non in questa prima occasione maltese».

Redazione online
13 aprile 2010

http://www.corriere.it/cronache/10_aprile_13/papa_vittime_abusi_sessuali_incontro_04a68d10-46ea-11df-be6f-00144f02aabe.shtml

Advertisements