Crimini contro l’umanità: “arrestare papa Ratzinger”

domenica 11 aprile 2010
Preti pedofili, nuove accuse a Papa Ratzinger: “Bisogna arrestarlo per crimini contro l’umanità”
di Domenico Giampetruzzi

Ogni giorno spuntano casi scioccanti di pedofilia coperti in passato dalla Chiesa Cattolica e in particolar modo dall’attuale Papa Ratzinger quando era il braccio destro di Papa Giovanni Paolo II. Lo scandalo dei preti pedofili cattolici, che hanno commesso reati in quasi ogni parte del mondo, sta avendo il giusto risalto sulla stampa americana e anglosassone anche perchè sono tantissimi i casi di religiosi che hanno seviziato e abusato sessualmente di bambini e bambine indifesi e innocenti. Casi scomodi e vergognosi che il più delle volte si sono risolti con un nulla di fatto oppure con un cospicuo pagamento del danno arrecato alle famiglie delle vittime. In altri casi le stesse famiglie di bambini abusati da preti pedofili sono state minacciate oppure consigliate a non sporgere minimamente denuncia presso le autorità competenti in quanto dovevano essere affidati questi casi alla misericordia di Dio. Cioè detto in poche parole doveva regnare l’omertà più assoluta come in una vera e propria organizzazione criminale mafiosa internazionale. Il principale indiziato della copertura di casi di pedofilia nella Chiesa Cattolica è Papa Benedetto XVI che alcuni anni fa firmò una lettera che di fatto dava delle precise indicazioni ai vescovi di tutto il mondo per coprire i gravi reati di pedofilia.

Le gerarchie ecclesiastiche cattoliche accusano i media di aver montato un caso mediatico vergognoso contro la Chiesa Cattolica mentre il vescovo emerito di Grosseto mons. Giacomo Babini, come riporta il sito Pontifex, attacca gli ebrei: «Si tratta di un attacco sionista, vista la potenza e la raffinatezza: loro non vogliono la Chiesa, ne sono nemici naturali. In fondo, storicamente parlando, i giudei sono deicidi. La loro colpa – continua Babini – fu tanto grave che Cristo premonizzò quello che sarebbe accaduto loro con il non piangete su di me, ma sui vostri figli». Piuttosto di fare mea culpa e fare pulizia all’interno della Chiesa Cattolica eliminando quella parte marcia e criminale che la compone le gerarchie ecclesiastiche continuano a negare l’evidenza e la realtà dei fatti scaricando le proprie colpe su altri. Che schifo! D’altronde non è una novità la Storia dell’umanità ci insegna di quali e quanti peccati e reati si è macchiata la Chiesa Cattolica. Chi ha coperto questi gravi crimini contro l’umanità e cioè Papa Ratzinger dovrebbe avere un minimo di buon senso sia come religioso, sia come uomo di Stato che come persona e dimettersi dall’incarico.

Il movimento ateo inglese, guidato da Richard Dawkins e Christopher Hitchens, ha espressamente chiesto di arrestare Papa Ratzinger quando si recherà in Inghilterra in visita a settembre (dal 16 al 19 settembre) per crimini contro l’umanità in quanto ha insabbiato i numerosissimi casi di preti pedofili. Hanno incaricato esperti di diritti umani per formulare le accuse e incriminare Papa Ratzinger che coprendo questi reati commessi da criminali religiosi ha favorito e non punito la pedofilia. «Stiamo parlando di un uomo – ha affermato Dawkins al Sunday Times – il cui primo impulso, quando i suoi preti vengono pizzicati con le braghe calate, è quello di coprire lo scandalo e condannare la giovane vittima al silenzio». «Quest’uomo – gli ha fatto eco Hitchens – non è nè al di sopra nè al di fuori della legge». Difficilmente ciò potrà accadere per via della potentissima casta della Chiesa Cattolica che ha appoggi e sostegno da ogni parte del mondo.

http://www.liberalaico.com/2010/04/preti-p…ccuse-papa.html

Advertisements