PRETE SI MASTURBA IN PIAZZA PARTIGIANI A PERUGIA: CONDANNATO A SEI MESI

giovedì, aprile 1, 2010
Nel bel mezzo della bufera sulla pedofilia in seno alla Chiesa e alle atroci violenze che nel mondo sono state imputate agli uomini di Dio, a Perugia un sacerdote è stato condannato a sei mesi di reclusione con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico. Si sarebbe masturbato alla fermata degli autobus, in piazza Partigiani, con la “piena visione” di due adolescenti che l’hanno denunciato. Accadono, accadono anche nella tranquilla Umbria episodi di devianza sessuale destinati a creare problemi al Vaticano. “E’ un fatto molto brutto perché riguarda un sacerdote” chiarisce il pubblico ministero Gianluca Proietti nel corso della requisitoria. I fatti risalgono al 2008 e coinvolgono don Claudio Ballerini, cinquantenne originario di Brescia, prete del nord Italia, già sospeso dal servizio sacerdotale per problemi analoghi dettati – ha sostenuto la sua difesa – anche da problemi di natura psicologica. Il religioso si è trasferito in Umbria: è ospite della Comunità Figli della Misericordia di Collevalenza, (“per un processo di rafforzamento dell’identità umana e vocazionale dei sacerdoti”), perché sta seguendo un percorso di recupero in un istituto di cura.

http://www.ternimagazine.it/17187/cronache/prete-si-masturba-in-piazza-partigiani-a-perugia-condannato-a-sei-mesi.html

Advertisements