L’assemblea plenaria a Lourdes invia un messaggio di solidarietà a papa Benedetto XVI

“Fatti abominevoli perpetrati da alcuni preti, proviamo amarezza”
Vescovi francesi: “Proviamo vergogna
al Papa il nostro sostegno”

Vescovi francesi: “Proviamo vergogna al Papa il nostro sostegno”
PARIGI – “Proviamo tutti vergogna e amarezza davanti ai fatti abominevoli perpetrati da alcuni preti e religiosi”, scrivono i vescovi di Francia in una lettera al Papa, Benedetto XVI, in relazione ai fatti di pedofilia emersi nella chiesa. Riuniti a Lourdes, in Francia, per l’Assemblea plenaria di primavera, i vescovi hanno indirizzato “un messaggio cordiale di sostegno” al pontefice “nel difficile periodo che attraversa la nostra chiesa”.

I presuli francesi, nella loro lettera, si rivolgono al Papa: ”Abbiamo letto la vostra lettera ai cattolici irlandesi ed abbiamo capito che è anche un appello rivolto agli altri paesi”. Riferendosi poi al documento del 2000 messo a punto proprio dalla conferenza episcopale francese sulla pedofilia, aggiungono: “Abbiamo confermato le disposizione prese dieci anni fa e continueremo ad esercitare vigilanza. Noi tutti – prosegue il messaggio – sentiamo vergogna e rammarico per gli atti abominevoli perpetrati da alcuni sacerdoti e religiosi. Ci uniamo alle vostre parole forti destinate alle vittime di questi crimini. Coloro che hanno commesso questi atti sfigurano la nostra Chiesa, feriscono le comunità cristiane ed estendono il sospetto su tutti i membri del clero”.

E ancora: “Anche se queste azioni sono commesse da un piccolo numero di sacerdoti – ed è già troppo – quelli che vivono con gioia e fedeltà il loro impegno a servire la Chiesa sono comunque danneggiati nella comunione del sacerdozio”. ”Constatiamo anche – scrivono poi i vescovi al Papa – che questi inaccettabili fatti sono utilizzati in una campagna volta ad attaccare la vostra persona e la vostra missione al servizio del corpo ecclesiale. Noi tutti soffriamo per questi attacchi sleali e indegni e ci teniamo a dirvi che portiamo con lei la pena che provocano queste calunnie che vi colpiscono ed esprimiamo la nostra comunione e il nostro sostegno”.

(26 marzo 2010)

http://www.repubblica.it/esteri/2010/03/26/news/vescovi_francesi-2915708/

 

Advertisements