Alassio: resta in carcere don Lu, i legali “non lo sappiamo”

Negata dal giudice Emilio Fois la libertà a don Luciano Massaferro, il prete arrestato il 29 dicembre dalla polizia per violenza sessuale su una sua chierichetta. Ma la notizia non trova conferme dagli avvocati difensori. Anzi. “I difensori avvocati Mauro Ronco e Alessandro Chirivì, contattati da organi di stampa circa l’avvenuta reiezione della richiesta di scarcerazione presentata nei giorni scorsi, nell’interesse dell’assistito, si dichiarano stupefatti della circostanza che provvedimenti giurisdizionali relativi alla libertà di una persona indagata sia noti agli organi di stampa prima che ai difensori”.

Inoltre gli stessi legali hanno sottolineato la loro tesi difensiva: “Restiamo convinti che sia venuta meno la necessità di trattenere don Luciano in stato di custodia cautelare in carcere. Qualora apprendissimo che il contenuto dell’ordinanza del gip fosse sfavorevole provvederemmo immediatamente ad impugnarlo di fronte ai giudici superiori”.

Lunedì 08 Febbraio 2010 ore 18:35

www.savonanews.it/it/internal.php?news_code=69554

Advertisements