Il prete gesuita accusato di pedofilia

Germania: “il prete pedofilo mi diede 50 sculacciate”

La prima vittima inizia a parlare del prete gesuita accusato di abusi sessuali

Il prete gesuita accusato di pedofilia

Manfred (il nome è inventato) oggi ha 45 anni ed è un uomo rispettabile. È stato educato al Canisius Kolleg, scuola gesuita tedesca, tra il 1975 e il 1882. Uno dei suoi professori era Wolfgang S.

Dopo molti anni, Manfred si è deciso a svelare uno dei segreti più laceranti della sua infanzia: il professore, che si vestiva sempre sportivo e sembrava un ottimo insegnante, aveva in realtà abusato di lui.

Manfred era costantemente nei guai perché spesso e volentieri disturbava la classe e prendeva note di demerito, così l’astuto professore pedofilo si inventò un modo per poter avere sempre a sua disposizione il ragazzino. «Mi propose un accordo che nessuno poteva conoscere tranne noi due: lui si sarebbe dimenticato dei demeriti se gli avessi permesso di sculacciarmi».

Dopo un po’ di tempo gli abusi iniziarono, in un posto segreto. Manfred fu costretto a togliersi i pantaloni e a piegarsi. Il professore si tolse i pantaloni e gli diede 10 colpi sul fondoschiena nudo 5 volte di fila, per un totale di 50.

Il pervertito non lasciò Manfred in pace. Il ragazzo era costretto a dormire con lui durante la gita di classe: «Diceva che avevo la febbre».

«Che erano effettivamente abusi sessuali l’ho realizzato soltanto ora», sottolinea Manfred.

L’insegnante fu cacciato dalla scuola nel 1982, accusato da foto compromettenti.

Cosa ne pensi?

3 febbraio 2010 | 10:02

www.blitzquotidiano.it/societa/prete-pedofilo-229894/

 

Advertisements