Germania: venti giovani vittime di abusi in un collegio di gesuiti

02 febbraio 2010 | 08:44
Germania: venti giovani vittime di abusi in un collegio di gesuiti
Berlino. Sono almeno venti le vittime di abusi sessuali da parte di due ex insegnanti, due padri gesuiti del prestigioso collegio berlinese Canisius, che a distanza di decenni hanno deciso di denunciare quanto accaduto. Secondo il rettore dell’istituto stesso, padre Klaus Mertes, due ex insegnanti dell’istituto che erano di ruolo negli anni settanta ed ottanta sono sono stati indagati per aver abusato dei propri allievi, oggi uomini di quarant’anni che hanno deciso di denunciare l’accaduto dopo un incontro tra ex compagni.

Il capo dell’Ordine dei Gesuiti tedeschi Padre Stefan Dartmann ha ammesso di essere in possesso delle prove degli abusi dal lontano 1981, ma di non aver mai informato nessuno dei fatti.

www.sabatoseraonline.it/home_ssol.p…_id=126387&l=it

Germania, si allarga lo scandalo dei gesuiti

02/02 12:14 CET

Si allarga in Germania lo scandalo dei preti gesuiti che hanno abusato di bambini in collegi religiosi. Dopo gli almeno 20 casi riscontrati a Berlino, ne emergono altri in differenti città, come Amburgo, Blasien, Gottinga e Hildesheim.

Il rettore del collegio Canisius di Berlino: “E’ una catastrofe pedagogica. Possiamo tentare di rimediare, per quanto sia possibile 30 anni dopo, dicendo: sì, ce lo avevate detto. No, non vi abbiamo risposto. Oggi vogliamo ascoltarvi. Per favore, raccontateci e noi vi crederemo”.

I casi accertati riguardano un insegnante di religione e uno di attività sportive, che poi sarebbe stato accusato di abusi sessuali in altri istituti dove avrebbe lavorato in seguito, in Spagna e Cile.

Gli abusi sono stati commessi negli anni Settanta e Ottanta. Al momento 25 persone si sono fatte avanti per denunciare di essere state vittime delle attenzioni dei religiosi.

http://it.euronews.net/2010/02/02/germania-si-allarga-lo-scandalo-dei-gesuiti/

Germania/ Almeno 20 vittime di abusi in collegio gesuiti Berlino
Ordine ha in mano prove dal 1981, ma non ha mai avvertito nessuno

Berlino, 1 feb. (Ap) – Il rettore del collegio Canisius, prestigioso istituto di gesuiti a Berlino, aveva già intuito che ad avere subito abusi sessuali da parte di due ex insegnanti, due padri gesuiti, erano più dei sette allievi che inizialmente, a distanza di decenni e con grande timidezza, hanno denunciato quanto successo. Padre Klaus Mertes, che la settimana scorsa ha inviato una lettera di scuse a 500 ex allievi e tenuto una conferenza stampa perché la vicenda sia nota, ha annunciato oggi che il numero degli studenti vittime di abusi è salito a venti.

Almeno due ex insegnanti dell’istituto sono indagati. Hanno insegnato al Canisius negli Anni Settanta e Ottanta per poi lasciare l’istituto in circostanze che restano da chiarire. Il capo dell’Ordine dei gesuiti in Germania, Padre Stefan Dartmann, ha spiegato che gli insegnanti sono stati trasferiti in altri istituti cattolici nel paese, dove potrebbero avere commesso altri abusi. L’Ordine – ha ammesso Dartmann – ha in mano prove di questi episodi dal 1981, ma non ha mai informato i genitori, gli studenti o le autorità.

Mertes ha raccontato la settimana scorsa dei primi sette casi: è stato messo al corrente degli abusi nel 2004 prima da due allievi che lo pregarono di non fare rivelazioni pubbliche. Nel dicembre 2010 poi, altre cinque vittime, tutti ormai uomini oltre i 40 anni, hanno confidato abusi dopo un incontro con dei compagni di corso.

http://notizie.virgilio.it/notizie/esteri/2010/02_febbraio/01/germania_almeno_20_vittime_di_abusi_in_collegio_gesuiti_berlino,22772190.html

Advertisements