IL PRETE POLIPONE

IL PRETE POLIPONE

Post n°147 pubblicato il 20 Novembre 2009 da rosarioforino

Il titolo,per chi segue lo show”Le Iene”,non sarà un enigma.Per chi invece non l’ha visto,faccio un breve sunto delle puntate precedenti:un prete dalle presunte capacità taumaturgiche,pretende di guarire leggiadre fanciulle con l’imposizione delle mani in posti dove normalmente ci si aspetta che arrivino solo mariti/fidanzati e ginecologi.
Le sedute sono state filmate di nascosto da una ragazza complice delle Iene,e così la storia è saltata fuori.Non mi aveva colpito particolarmente,come notizia.Sono credente,ma penso anche che tanti preti siano solo degli ipocriti.La TV ci abitua a storie simili,e anche se nauseato dall’intera vicenda,non mi aveva colpito molto.
Non al punto di dedicarci un post.
Se ho cambiato idea,è perché un mio amico ha riconosciuto il prete,che è delle mie parti,e ieri mattina mi ha chiamato quasi piangendo.Era il suo padre spirituale: quello che lo aveva aiutato ad uscire da certi periodi bui della sua vita,quello presso cui andava a confessarsi.Quello da cui ogni domenica andava a sentir messa.
Una volta riuscì persino a trascinarmi con se’.Io ci mancavo da tanto di quel tempo che quando intinsi l’indice nell’acquasantiera,l’acqua santa bollì come una pentola pronta per calarvi gli spaghetti.Questo mio amico si aspettava il miracolo,ma restò deluso.
Scherzi a parte,la sua delusione nei confronti di questo prete è tale che sembra senza rimedio.La notizia l’ha ferito profondamente.Oserei dire che ha il cuore infranto.
Malgrado le Iene lo camuffino nei filmati per rispetto della privacy,questo mio amico l’ha riconosciuto subito.A cominciare dalla Chiesa,che io avevo dimenticato,e che nel filmato si vede benissimo.Ma non è stato il solo:mezza Napoli ha riconosciuto il prete polipone.E l’altra metà?Vi chiederete.Beh,forse era quella che si faceva toccare…
Ho detto al mio amico che lui non poteva sospettare:lui è un uomo e sta bene!Mentre il prete toccava solo giovani ragazze che”stavano male”.Mi ha lanciato un’ occhiataccia,così ho capito che non era il caso di scherzare oltre.E ha ragione,perchè in effetti c’è poco da ridere.Ma non riesco a farne a meno.Vuoi per il suo sincero e patetico dolore,nato dalla fede cieca riposta in quel prete,e vuoi per i patetici tentativi di difesa del prete e di quanti sostengono che sia stato”incastrato”.Gente che semplicemente nega l’evidenza,proprio come il papa che non credette a Galileo.
Spero che Ratzinger o chi per lui creda ai filmati e allontani quel polipone dalla parrocchia.Il mio amico se ne farà una ragione…

http://blog.libero.it/ROY1978/8020102.html

Advertisements