Verona. Abusi al Provolo, l’associazione sordi: «Denunceremo il vescovo Zenti»

Verona. Abusi al Provolo, l’associazione sordi: «Denunceremo il vescovo Zenti»

Nel mese di dicembre 67 ex alunni avevano accusato i sacerdoti
dell’istituto di pedofilia con una lettera a un settimanale

Il vescovo Zenti
VERONA (14 marzo) – Annuncio choc dall’associazione sordi di Verona, il presidente Giorgio Della Bernardina ha dichiarato che denuncerà il Vescovo della città, mons. Giuseppe Zenti, in relazione alle polemiche seguite alle accuse di pedofilia mosse nei confronti dei sacerdoti che gestivano l’istituto per sordomuti Provolo. Della Bernardina lo ha detto nel corso di una conferenza stampa tenuta oggi a Verona assieme a Maurizio Turco, deputato radicale eletto nelle liste del Pd. «Il dibattito su questi temi – ha detto Turco – deve essere pubblico. Devono essere i cittadini a dire che se quel che qui si sta facendo è adeguato, è utile a questa città o meno. E non solo a questa città».

Il caso dell’Istituto Provolo era venuto alla ribalta nel dicembre scorso dopo un’inchiesta di un settimanale al quale 67 ex allievi del Provolo avevano inviato una lettera che denunciava anni di presunte violenze sessuali subite dai sacerdoti. Vicende che sarebbero terminate nel 1984, e per questo in ogni caso prescritte.

Secondo Turco «non è statisticamente possibile che nella Curia di Verona nessuno sapesse nulla». Nei giorni subito successivi alla denuncia, mons. Zenti aveva parlato di «un teorema inconsistente, fabbricato per ottenere i beni della congregazione».

http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=50586&sez=NORDEST

Advertisements