VESCOVO TENERIFE: ALCUNI MINORI PROVOCANO

Post n°472 pubblicato il 29 Dicembre 2007 da carinci

Alvarez: l’omosessualità è un “danno per la società”

Roma, 27 dic. (Apcom) – “Ci sono minori che sono consenzienti, che desiderano avere rapporti sessuali e che se non stai attento ti provocano persino”: a parlare è il vescovo di Tenerife, Bernardo Alvarez, in un’intervista concessa al quotidiano locale “La Opinion”.

Alvarez ha poi paragonato l’omosessualità agli abusi sui minori, chiedendo perché “chi abusa dei minori è un malato” mentre “non è politicamente corretto dire che l’omosessualità è una malattia, una carenza, una deformazione della natura propria dell’essere umano: quel che fino a dieci anni fa diceva qualsiasi dizionario di psicologia, oggi non si può dire”.

“Il fenomeno dell’omosessualità danneggia le persone e la società: alla lunga ne pagheremo le conseguenze come è successo ad altre civiltà”, ha continuato il vescovo, secondo il quale è invece necesario “promuovere l’educazione e e inculcare i valori della femminilità e della mascolinità”.

Il vescovado di Tenerife da parte sua ha subito affermato che Alvarez, con le sue dichiarazioni, non intendeva “in nessun caso giustificare un atto condannabile come gli abusi sessuali sui minori”.

http://blog.libero.it/CARINCI/commenti.php?msgid=3833800&id=15301

Advertisements