Nel mirino dei laici del centrosinistra l’ex procuratore di Terni

Nel mirino dei laici del centrosinistra l’ex procuratore di Terni

IL CSM apra un fascicolo su Cesare Martellino, l’ex procuratore di Terni a cui si sarebbe rivolto don Pierino Gelmini per un aiuto, dopo l’apertura dell’inchiesta nella quale è accusato di presunti abusi sessuali nei confronti di giovani tossicodipendenti della sua comunità di recupero. La richiesta è stata formalizzata al Comitato di presidenza di Palazzo dei Marescialli dai laici del centro-sinistra.

Nell’atto depositato i 4 consiglieri che compongono il gruppo – Mauro Volpi, Vincenzo Siniscalchi, Letizia Vacca e Celestina Tinelli – fanno riferimento alle notizie di stampa, secondo le quali l’ex procuratore di Terni, ora all’Aja come rappresentante italiano ad Eurojust, in un colloquio intercettato con don Gelmini avrebbe detto:«Dobbiamo vederci per pianificare una strategia». Il magistrato avrebbe inoltre incontrato all’Aja un collaboratore del sacerdote. Nel 2002 Martellino da procuratore di Terni aveva concluso con l’archiviazione un’indagine analoga a carico del fondatore della comunità Incontro, accusato di abusi sessuali da due ospiti di Amelia; dichiarazioni ritenute invece dalla nuova indagine meritevoli di approfondimento. Il giudice Martellino preferisce non commentare la vicenda e riferendosi alle frasi che gli vengono attribuite le definisce «destituite di ogni fondamento, mai pronunciate. Di questa vicenda non so nulla».

domenica 23 settembre 2007

http://www.iltempo.it/approfondimenti/index.aspx?id=1285764

Advertisements