UN PRETE SOTTO ACCUSA ‘ ABUSO’ DELLA RAGAZZINA’

SANTA MARGHERITA – C’ è un banco, all’ ingresso della chiesa di Nostra Signora della Rosa, a Santa Margherita. In molti si fermano e firmano. Non possono e non vogliono credere che don Pino Carpi, il loro parroco, possa avere commesso il reato di cui è accusato: abuso sessuale, per avere avuto rapporti con un’ adolescente, più o meno un paio d’ anni fa. A denunciare don Pino sono stati i genitori della ragazza, oggi maggiorenne. L’ amicizia troppo affettuosa, secondo la ricostruzione della famiglia, sarebbe durata almeno un anno, prima di interrompersi bruscamente. E sarebbe provata, oltre che dalle testimonianze raccolte dai carabinieri, dal diario della ragazza e da una serie di lettere piuttosto compromettenti, ora sotto sequestro. Nel tardo pomeriggio di ieri, l’ avvocato della famiglia ha intanto sporto denuncia contro ignoti, impugnando un articolo del codice penale che vieta la divulgazione delle generalità o dell’ immagine di una persona offesa da atti di violenza sessuale”. Nel mirino ci sono le ‘ malelingue’ che hanno causato il chiacchiericcio a Santa Margherita. L’ amicizia con don Pino Carpi sarebbe sbocciata durante una gita organizzata dall’ Azione Cattolica, il gruppo di cui la ragazza faceva parte. Presto le attenzioni sarebbero diventate più pressanti. Di fronte alle avances del parroco, la giovane sarebbe stata “consenziente”, secondo quanto si legge nel verbale dei carabinieri. Un particolare che però non cambia la posizione del sacerdote. I genitori sarebbero venuti a conoscenza di questo rapporto soltanto dopo la rottura. Poi, ad agosto, la denuncia al capitano della Compagnia di Santa Margherita, Alberto Minati. Davanti a lui, la ragazza è scoppiata in lacrime. E ha raccontato. I ricordi delle sue migliori amiche e di molti parrocchiani hanno confermato la particolare simpatia che si era creata, tra il ‘ 93 e il’ 94, con don Pino. Il sacerdote, che in estate avrebbe rischiato anche l’ arresto, rimane al suo posto, e si dice sicuro che “ogni cosa verrà chiarita”. Mentre continua il pellegrinaggio dei fedeli. Nel week end sono già state raccolte un migliaio di firme a favore del parroco. I sostenitori più irriducibili, ventuno, sono arrivati addirittura a scrivere una lettera aperta a difesa del parroco, trasformata in manifesto da affiggere nelle strade di Santa Margherita.

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1996/10/29/un-prete-sotto-accusa-abuso-della.html

Advertisements